↑ Torna a LeU Perduta

Stampa Pagina

LeU Perduta – 4

LeU Perduta 4
THANATOS, una leggenda dei primordi.
Fu il primo a diventare Immortale. Generoso, impulsivo e ruvido, si distinse
per le mille avventure che molto spesso fu il primo a compiere. Scese per
primo in Abyss. Fu il primo a entrare a Ravenloft. Accompagnato
dall’inseparabile e fedele Silver formò quella che probabilmente fu la prima
e più grande coppia della storia di LeU.
Il 5/4/1995 sposò Silver nel primo matrimonio celebrato a LeU (più
precisamente a Ravenloft con i due Implementors impegnati ad impedire che
qualcuno degli invitati si facesse male.. :), matrimonio che finì
burrascosamente dopo l’immortalamento di Thanatos. Altri suoi personaggi
furono Alar, Aspide ed Aldebaran.
Egli, fautore di una visione molto RPG ed “inflessibile” del mondo e
fondamentalmente poco portato alla diplomazia, finì di scontrarsi con altri
PC dando il via alla Prima Guerra Muddica (dicembre 1995).
Dopo una serie di polemiche, amareggiato, se ne andò con Otto e la sua nuova
compagna Thyra aprendo presto un altro MUD.
Il suo ricordo, nel bene o nel male, è indissolubilmente legato alla memoria
storica di Lumen et Umbra; scomparirà solo quando, fra secoli, scomparirà il
ricordo stesso di questo MUD.

Altre coppie famose (a prescindere dal sesso :) furono SYRGUTH e RINELKIND,
ELDRUN e WHISPER, BRUTUS ed ENIA, ETABETA e PASPONT, GILGAMESH e QWERTY.

LIVIO, grande mago e insostituibile compagno di avventure, amatissimo dai
primi giocatori di LeU, aveva nello humour e nella felicità dell’inventiva i
suoi punti forti.
“…..Arrivato nel MUD dopo una settimana fu considerato la mascotte dei primi
PC. Chi osava venire con 68 hp in Abyss? Chi accumulò le più “storiche”
morti di LeU? Io ricordo soprattutto la sicurezza che ci dava sempre di più
durante la sua lenta ma inesorabile crescita sapere di avere a fianco colui
che con equipaggiamenti che ora farebbero ridere sfoggiava i suoi 400 e passa
mana… Non ho mai visto una volta Livio completamente “bardato” ma se
intuisco giusto con
l’eq di taluni chierici o magic user di ora… avrebbe superato quota 600 …
Da lui ci si aspettava sempre interventi rapidi e spesso risolutori,
salvo qualche cast d’area al momento sbagliato, non falliva un colpo!..”
(Brutus).
Dotato di gradevole carattere, si sentì probabilmente un po’ a disagio in una
LeU che cambiava, si ingrandiva (e si incattiviva) e si fece piano piano da
parte. Già all’epoca della Prima Guerra Muddica era quasi assente.

 

RAGAZZE?

Quante femminucce popolavano il MUD nei primi mesi? Non moltissime: a marzo 95
i personaggi femminili erano: Silver, Auryl, Diana, Morgana, Finnicella,
Messalina, Shannara, Enia, Mortisia, Miara. Tutte qui. E quante di loro erano
in realtà maschi? Almeno sei.

SILVER Una leggenda di LeU, l’Angelo del MUD. Presente su di esso fin dai
primi giorni, Silver ha attraversato tre anni di MUD tra lotte, litigi, grandi
imprese, momenti di euforia e momenti di depressione, riunioni, convegni,
scritti, parole ed ogni forma di partecipazione.
Legata all’inizio alla figura di Thanatos, lo sposò nel primo matrimonio
virtuale di LeU. Poco tempo dopo si separarono ma Silver è sempre rimasta una
figura di grande spicco e di richiamo per intere generazioni di PC. Anche i
suoi PC (Lara, Destiny, Tigfro, Zodiac) si sono distinti per originalità e
per grandi imprese (alcune le trovate nei racconti poiché Silver non è priva
di un certo gusto narrativo). Dopo la Seconda Guerra Muddica si fece piano
piano da parte. Ne approfittiamo per salutarla.

BIOS era all’epoca il più giovane giocatore del MUD. Avendo 16 anni era da
tutti molto amato. Ciò nonostante, sentendosi alla lunga un po’ snobbato,
gruppò pressoché esclusivamente con un altro PC, MAUI, che lamentava le
stesse impressioni. Essi fecero coppia per un po’ ignorando totalmente che
Bios con i suoi anni era il più giovane giocatore del MUD ma che Maui, con i
suoi, era il più vecchio in assoluto :))
Bios scomparve abbastanza presto nel corso del 95 avendo probabilmente
scoperto che l’adolescenza è meglio (e giusto) passarla in altre faccende
mentre Maui arrivò ad essere capo della Gilda degli Ingannatori (fondata da
Brabantius/Brahma), a pochissimo dall’immortalità che però non raggiunse
mai.

 

FINEZZE

Sul MUD si disquisiva a volte finemente. Ecco qua Lazarus che ci informa del
Beholder:
“…..Ahem… Secondo il Monstrous Manual, Bibbia dei mostri di Advanced
Dungeon & Dragons, esistono numerose varietà di Beholder e Beholder-kin.
Sono tutte caratterizzate dalla forma globulare e dalla presenza di almeno
un occhio enorme. Ne esiste anche una variante di forma umanoide ma priva di
testa e con il torso interamente costituito da un enorme occhio.
Ma la varietà pricipale è un essere globulare e levitante con dieci occhi
in cima ad altrettanti antenne simili a quelle delle lumache, il principale
dei quali è più grande ed emette un raggio conico con effetto antimagia. Gli
altri occhi, anch’essi indirizzabili separatamente, emettono l’equivalente di
altri incantesimi.
Ciascuno di questi occhi rappresenta uno degli attacchi del beholder e può
essere distrutto con attacchi specifici.
Per cui: l’impossibilità di recitare incantesimi non dovrebbe essere
legata alla zona ma all’attacco e quindi avere effetto su non più di due PC
(il raggio ha una ampiezza molto limitata); al diminuire degli hp del
beholder (e questo vale anche per le Hydre a molte teste) si dovrebbe
supporre la distruzione proporzionale degli occhi con diminuzione quindi del
numero e tipo di attacchi. Mi seguite?………… ”

FURIS fu il più grande ladro della storia di LeU. Come Etabeta per gli Psi,
si trovò con una professione che quasi nessuno praticava e perciò dovette
letteralmente inventarsi tecniche e comportamenti.
Grande compagno d’avventure, andava famoso per la sua collezione di scarpe.
Girava con capaci multitasche in cui c’era qualsiasi calzatura presente nel
MUD :))
Furis fu anche celebre per un incidente durante un tipo di quest che ogni
tanto ritorna: Joy indicava una frase presente in una room e i partecipanti
dovevano trovare quella room e riportare un obj che vi giaceva. Purtroppo
quella volta Joy scelse involontariamente una room con una DT :)) e Furis,
arrivandovi per primo, perse tutto. Fu rimborsato con tante scuse ma i
risolini si sprecarono….
Da solo entrò nel Forte della V Legio (Alpes Oppidum) e riuscì a rubarne
l’insegna senza danni e senza farsi notare da nessuno. In compagnia dell’altra
ladra Auryl riuscì a rubare gli oggetti custoditi dal Primo Albero (il famoso
Furis Trick): imprese notevolissime a quei tempi.
Molti ladri ora usano sistemi di gioco che sembran banali ma che all’epoca
furono letteralmente inventati e codificati dal grande Furis.

 

10 febbraio 1995: IL NUOVO MONDO

Fino ad allora si era giocato in un mondo esattamente identico a Shadowdale,
al massimo con le Terme ed il Colosseo in più.
Benem pensò che fosse ora di differenziarsi un po’ e soppresse aree poco
convincenti rimescolando le carte e cambiando il posizionamento di molte
altre. Apriti cielo! Quasi tutti i PC insorsero a gran voce perché i soliti
viaggi in questa o quella zona venivano completamente stravolti, bisognava
esplorare di nuovo tutto e rimettersi a far mappe su mappe. Chi se la prese
più di tutti fu Thanatos che lanciò per lungo tempo sdegnatissimi messaggi
con minacce di abbandono ma anche altri non furono da meno. Alla fine,
borbottando e mugugnando, ci si abituò al Nuovo Mondo… anche perché le
nuove mappe erano ormai pronte :)
Ricorda Silver: “…. Ehehehhehe certo che me lo ricordo!!! Il mio title era:
“Silver sommersa dalle mappe” :-))) ci ho passato almeno una settimana di
nottate a rimapparmi tutto per un mio “amico” che era incavolato nero per la
modifica del mud e minacciava di non giocare più… quindi mi sono affrettata
a rifargli tutte le mappe e una settimana dopo giravo col title “Silver ha
ritrovato il tutto-città” :-)))

ETA BETA fu il contraltare di Furis nella classe PSI. Benché gli PSI
annoverassero tra loro Enia, Cronos ed Aleph, Eta Beta, come tanti all’inizio
totalmente a digiuno di MUD e di inglese, piano piano cominciò a sperimentare
le grandi possibilità degli PSI trasformandosi in una macchina da MUD: uno
PSI che si faceva in solitaria Anxur e Mercurio destava una certa curiosità
:) Accompagnato spesso dal fido Paspont era soprattutto affascinato dalla
ricerca dei bug ed in generale di qualsiasi debolezza del programma che
potesse andare a profitto dei PC. Quando trovava questi punti deboli (nella
sua carriera ne trovò moltissimi) per un po’ li sfruttava in silenzio poi li
segnalava al non poco interessato Benem cui rimase sempre affezionatissimo.
Le cose andarono un po’ meno bene con Joy: con uno dei suoi PC, Cannabis, si
autodenunciò per certe marachelle che anche altri avevano compiuto. Il
risultato fu un po’ confuso: il suo rarissimo e ricercatissimo eq venne
junkato in toto mentre gli altri la passarono indenni. Facile immaginare le
risposte sdegnate di Cannabis e le relative risse.
Eta Beta cercò di fare da paciere durante la Prima Guerra Muddica. A ridosso
della Seconda, ottenuta l’immortalità ma non molto convinto circa la
gestione del MUD, il più grande dei tester di LeU si cancellò
definitivamente.

PASPONT fu all’inizio inseparabile amico di Eta Beta. Vulcanico, a tratti
geniale e torrenziale, attraversò in lungo ed in largo quattro anni di MUD.
Qualche volta ebbe uscite fuori dalle righe ed un po’ grevi ma di certo
tratteggiò personaggi singolari ed irripetibili (ricordiamo DonGianni e la
DamaBianca).
Oltre ai progetti di molte aree, di sistemi commerciali e bancari nonché di
qualche buon programma (mastica di programmazione) ha lasciato il ricordo
dell’Impero di Alma, giornale telematico che informava sulle vicende di LeU.
Non è mai diventato immortale.
Saltuariamente prometteva a gran voce di lasciare per sempre il MUD poi ogni
volta ritornava :)
L’ultima volta lo si è visto fugacemente nella primavera 1998.
DONGIANNI (che andava gridando sul MUD di pentirsi dei propri peccati
suscitando le ire di quelli che alla lunga avevano orecchie e zebedei
frantumati) fu il primo PC a macchiarsi dell’uccisione di un altro, MrVengance
(Joker), che gruppò ed avvelenò coscientemente confessando subito il suo
crimine:
“…Beh, cosa posso dire sull’omicidio di MR ? Semplicemente che è morto,
ed è stato omicidio meditato a lungo e aggravato dalla ferocia repressa. Dopo
molti furti e molte promesse che lo eliminavo alla fine, vostro onore, ci
sono riuscito ! Cosa posso dire a mia discolpa ? Le cose che sapete tutti,
prima di oggi lui ha derubato varie volte e offeso altre volte sia paspont che
dongianni, ed io gli promisi la morte ed un uomo d’onore mantiene le promesse.
Posso invocare la clemenza della corte perché in quel momento era limitata,
per il grosso trauma psichico, la mia capacità di intendere e volere, altro
non oso chiedere. Comunque l’ucciso non era in un posto esotico, bensi alle
Terme di Alma e avendoci messo 10 minuti a morire, si poteva salvare
tranquillamente andando a comprare una pozione bianca o shouttando, visto la
presenza di molti chierici sul mud. Invece ha continuato a chiedere aiuto al
gruppo; vabbbene lo potevo salvare ma allora perché l’avevo avvelenato a fare
? Io speravo che un barlume di luce lo spingesse a chiedere aiuto o a andare
alla bottega del mago, ma ahime, è stato tutto inutile. Mi spiace per lui e
sono pronto a subire senza recriminazione la giusta punizione per Don
Gianni…”
Dongianni fu nukato pubblicamente da Joy sulla piazza di Alma.
Di lui resta una poesia:

SGUARDO D’AMOR
—————————
Francesco Passaponti

Fermo sguardo su di lei sei,
non osi far parlar il cuor.
Vorresti stringerla a te per proteggerla dalle brutture del mondo,
vorresti sussurarle dolci parol d’amor,
vorresti aiutarla a costruire un mondo dorato.

Ma quando lei volge lo sguardo verso te,
la gola diventa un triste deserto di parole
e la volontà divien tenue fumo che si disperde.

E allor ti giri sconfitto,
riabbracci la tua compagna solitudine,
ti perdi nelle sue fredde certezze
e piangi in silenzio un amor mai sbocciato.

E pian piano gli anni passano,
l’anima sempre più grigia e sola ormai è,
solo l’eterno gelo non ti par ostile
in un mondo in cui,
tu timido bocciol mai sbocciato, posto non hai.

E allor ti unisci in un eterno abbraccio con l’amica morte,
estremo conforto e ultima certezza
per una vita che non è mai stata.

Don Gianni

 

JOKER Il tormento e l’estasi :) Polemista nato con una particolare
predisposizione al lazzo ed allo sberleffo, non privo di genialità (i suoi
estimatori) e/o di trivialità e pesantezza (i suoi detrattori) al suo primo
apparire ad Alma si scontrò in brevissimo tempo con un centinaio :) di PC
innestando polemiche a volte decisamente violente.
Con un suo PC secondario finì addirittura avvelenato da Dongianni e scatenò
una rissa in bacheca ed in tutte le aree di discussione in cui c’entrasse la
parola Mud :).
Un altro degli scomparsi della Seconda Guerra Muddica di cui fu uno dei
protagonisti.
Sua la più geniale ed azzeccata definizione di RPG: “Un bimbo ruba la
marmellata e la mamma lo sgrida. A questo punto lui sbotta: “Ma che dici? Mica
lo fo per me! Io impersono un ladro e sto rubando la marmellata per RPG!!!!”
:) :)
Sua anche l’idea dei Sette Nani di LeU e di altre marachelle che lasceremo
raccontare da lui: “I sette nani di LeU erano tutti nani ma di classi
differenti, ne ricordo cinque, esattamente: Joker-Brancaleone RUBALO (Il nano
ladro) Aerk RESCUALO (Il nano paladino) Tetrano SANCALO (Il nano chierico)
Cronos BASHALO (Il nano guerriero) Joker-Brancaleone CUTOLO (Il nano mafioso)
I nani che mancano erano di PC misteriosi che aderirono alla cosa in modo
autonomo. A contorno di questo c’è da dire che riuscimmo a procurarci
lanterne e piccozze dei nani per tutti, in più in gruppo ci eravamo accordati
per shout e goss in sincrono del genere: “Ehio Ehio it’s off to work we go!” o
come si dice… ;)
In più eravamo alla ricerca di Biancaneve, e così importunavamo tutte le
fanciulle del MUD, fino a quando Enia, una immortale, presa dallo scherzo non
iniziò a chiacchierare con noi nella piazza, quando tutto ad un tratto un
nano di cui non faccio il nome iniziò a chiedere a Enia cose un po’ prosaiche
ed anche di peggio
fino a quando lei non iniziò a dispensare blast e paralisi mentre noi
scappavamo gridando. Indubbiamente una cosa epica che io ricordo ancora
ridendo come un
matto. :))
Altri scherzi? Joker, uno gnomo mago al I livello, imparò immediatamente un
solo spell: “Ventriloquio”! Con questo fece scatenare una furiosa rissa fra
Boing il
nano e un PC di un elfo, facendo proferire a quest’ultimo parole di disprezzo
per i nani. Assalito da Boing in modo (per lui) inspiegabile questi reagì in
malo modo e la cosa degenerò… io consumai quantità abnmormi di Popcorn
durante lo spettacolo :)
Altro scherzo maturato a livelli più adulti era possibili tramite un bug di
un social “Fume” che se usato rispondeva con un “Francamente mi sembra un po’
stupido!”.
Il trucco consisteva nel diventare invisibile e seguire i newbie al colosseo
fino a quando non dicevano e facevano una cavolata, usare il social e fargli
credere essendo io invisibile di essere un Dio, più volte spacciatomi per
Benem promettevo EQ, soldi e regalie e rimandavo al mio/suo Email per le cose
più idiote e strampalate :)
Altra cosa divertente fu il riuscire a far rentare praticamente tutto il MUD
essendomi rollato un PG di nome “Benen” e iniziando a shoutare e gossippare
che c’era un enorme problema e che dovevano rentare tutti A testimone di
questo c’era Brahama che non fece nulla se non riconoscermi subito come Joker
e ridere come un pazzo sottolineando una mia certa genialità perversa. :)
Un mio scherzo sistematico fece poi cambiare il MUD. Esisteva una volta lungo
la Flaminia una serie di locazioni note come La Curva Sud nella quale
risiedevano dei mob chiamati “I Tifosi” che erano stati messi lì da Joy,
notoriamente tifoso laziale. Io, da bravo lupacchiotto, non feci altro che
creare un povero mago umano con costituzione ridicola e recarmi dai tifosi a
farmi masscrare. Dov’è l’inghippo? Ma nel nome del mago! Iinfatti, quando
moriva, tutto il MUD poteva leggere :
“BeppeSignori è stato ucciso dai tifosi alla Curva Sud”
Oltre a valermi il plauso di una grande parte romanista del MUD questo fece si
che quelle locazioni ed i Mob sparissero… ” :)))
Famoso era anche lo show erotico a pagamento che Joker eseguiva grazie a alla
“Vergine Nuda” delle terme opportunamente charmata… questo mi permise di
raggranellare parecchi soldi per battermi a favore dell’eliminazione dagli XP
run di un povero animale videoleso, il serpente cieco, supportato in questo
dal grande
Immortale Rinelkind… :))

 

AQUILA E LUPA

Gli Implementors cercarono di vivacizzare il gioco creando due immortali di
60esimo livello da loro (ma non solo da loro) gestiti che rappresentassero, in
modo naturalmente RPG, una il bene, l’altra il male. In pratica le due nuove
dee avrebbero dovuto catalizzare gli allineamenti dei PC dividendoli di fatto
in due gruppi nemici fra loro che avrebbero dovuto sfidarsi, interagire,
combattere ecc. ecc.
In pratica la cosa fece abbastanza pochi proseliti (tranne forse Diana che
interpretò in maniera coerente la parte di Sacerdotessa del Male attirandosi
più mugugni che lodi) e piano piano Aquila e Lupa andarono a finire in
soffitta.
Di quei mesi ricordiamo due messaggi di esempio:

=========================================

24/04/95 Michele Di Gaetano (Roma)
—————————————–
Oggetto: Diana Sacerdotessa

Ci sono storie che parlano del bene e storie che parlano del male, quasi tutte
hanno un lieto fine e sono viste con l’occhio del bene. Io, Diana, ve ne
racconto una vista dalla mia parte…

Dopo diversi mesi nei quali tra me e me mi domandavo chi pregare per la
comparsa di un Dio Maligno e Cattivo, un Demone più che un Dio, mi ero ormai
rassegnata a pensare che non avrei mai potuto invocare le tenebre per
ottenerne i favori.

Stamane, mentre ero dedita agli abituali sacrifici che come sacerdotessa
compio tutte le mattine offrendo il sangue di ignare vittime sull’altare
all’uopo costruito e mai dedicato ad alcuno perché, si sa, il male non ha
bisogno poi di tanti nomi, esso esiste comunque, mi sono ritrovata a pensare
che in fondo, se un Dio del Male fosse mai comparso, ciò sarebbe comunque
stato dovuto alla perseveranza delle mie richieste.
Io sarei stata un po’ la “creatrice” del Dio stesso. Questo pensiero mi
riempiva di gioia ed esultavo pensando a quali grandi ricompense avrei potuto
chiedere al “mio” Dio. Poi dato che tutto sommato sono una donna, ho pensato
che era meglio se fosse stata una Dea, perché solo dei maschili? E noi?

Mentre ero in questi pensieri immersa, la “Vista” venne a me, un po’ di
stordimento, ed un’immagine bellissima e piena di meravigliose nefandezze si
mostrò a me mentre scrutavo le acqua scure del pozzo a nord della piramide di
Anubis … (si è li che faccio i miei sacrifici preferiti)

Mi si ponevano grossi interrogativi l’entità dichiarava di chiamarsi Aquila
e voleva bere il mio sangue! dopo un po’ di perplessità ricordo che queste
sono le parole del sacro rituale per stipulare un giuramento di fedeltà
assoluta ed incondizionata… mi prostro ed offro la mia gola alla Dea, già
ormai sapevo tutto di lei, il suo morso è lieve ed indolore mentre i suoi
canini affondano nelle mie vene sento pulsare in me nuova vita.

Aquila mi offre poi un’accordo: mi accoglierà come la prima delle sue
seguaci
se accetterò di rischiare tutto, anche la vita, che ormai non
m’appartiene, per esaudire il suo desiderio di vedermi combattere con
diversi nemici. Accetto! Ed eccomi portata in un luogo ameno, pieno di
vecchi amici come i Ringwraith ed altri ancora ed alcuni orridi nemici come il
Gran Paladino.

“Ma come desideri che combatta anche contro i nostri alleati, i tuoi
stessi servi?”

“Se vuoi veramente servire il male non puoi fermarti difronte al sangue di
un amico. E tu stessa e non solo la lama della tua spada dovrai bere il
sangue di ogni tua vittima e sacrificarla a me.

Comincio… dopo ogni vittima sacrifico, e porto con me qualcosa che attesti
quanto compiuto (il badge della quest skexie per adept) poi una domanda a
trabocchetto… se si sbaglia si muore… e vado avanti per tutte le lunghe
tappe.

Ero entrata con le mie vesti sacerdotali ben messe tutte in ordine, gli
anelli, i bracciali, la spada lucidi come la mia maschera, ne sono uscita
lacera, ferita, colpita da potenti avversari, ma la mia volontà di
raggiungere il male assoluto ha fatto si che nessuno potesse fermarmi, neanche
Yivaud stesso, il più terribile dei vecchi amici. Come affrontare un
nemico che è troppo immenso per essere bashato, troppo potente per essere
messo a mal partito dai miei pur forti colpi? Evocando lo scudo di fiamme
dell’inferno e curandomi solo mentre assorbivo i suoi colpi, arrivata allo
stremo delle forze fisiche e mentali, tesa nel supremo sforzo di
raggiungere il male godevo sotto i suoi colpi e non provavo dolore ma gioia!
Infine moriva ucciso dalla sua stessa energia e dalla forza del mio odio!

Nove grandi e grossi si sono opposti a me, ma le potenze arcane che li
proteggevano erano inferiori alla mia. È stato lungo, difficile, ed anche
pieno di brutti ricordi: le mie gioie sono quasi tutte perse e quelle
rimastemi le ho dovute portare da un ignobile fabbro affinche le
aggiustasse… (215k di riparazioni :-((() Ma ho avuto l’emblema di
sacerdotessa dell’unico vero culto, quello della Grande Dea Aquila.

Sono la prima, ma altri verranno ed il male trionferà su LeU

Diana Sacerdotessa di Aquila

24/05/95
Emanuele Benedetti (Roma)
—————————————–
Oggetto: Re:Buoni E Cattivi!

Non ci sono documenti sulla storia del luogo. Non esistono storici su Leu al
momento. Leu è nato da poco e la storia la state facendo voi.

A grandi linee è successo questo: Fino a poco tempo fa su Leu si viveva tutti
d’amore e d’accordo. Nessuno odiava nessuno e l’alignement era una oscura
parola di cui solo druidi, paladini e ranger (per altro pochissimi)
conoscevano il vero significato.

Poi qualcosa ha rotto quest’incantesimo. Non c’è stato un peccato originale.
Nessuno ha mangiato la mela. O forse sì. Quel primo albero, messo a guardia
del tesoro degli Dei, è stato sconfitto. E questo, forse, li ha indispettiti.

Fatto sta che è arrivata Aquila. Ed il male si è insinuato fra i cittadini
di Leu. Prendendosi, fra l’altro, la figlia di uno dei più amati e vecchi
frequentatori di Alma.

Per fortuna il bene presente in Leu ha creato Lupa, l’incarnazione del Bene.
E per il momento, il bene trionfa. Ieri i giusti di Alma hanno debellato il
tentativo di invasione di New Thalos sponsorizzato dalle forze del male. Il
prezzo è stato alto e purtroppo è servito a vincere una sola battaglia.

La storia continua…

(segue LeU Perduta 5 )

 

.

Condividi

Permalink link a questo articolo: http://leu.uaiz.it/leu-perduta/leu-perduta-4/

Lascia un commento