↑ Torna a LeU Perduta

Stampa Pagina

LeU Perduta – 2

LeU Perduta 2
IL PRIMO FIDANZAMENTO MUDDICO

Della dichiarazione di Thanatos a Silver è rimasto il log di Silver che era
seppellito negli archivi dell’Ambasciata di Pannonia.
Ve lo riproponiamo volentieri, forse è un po’ indelicato ma è un pezzo di
storia ed è un brano molto bello e dotato di una grande freschezza anche se
la compagnia che stava intorno ai due non era proprio delle più scelte:

22/03/95 19:54 [4244]

[Thanatos] alza la testa e grida forte
[Thanatos] grida ‘Angelo del Mud, Silver dei miei sogni…’
[Eldrun] grida ‘In si bemollè
[Whisper] grida ‘ no beduro…’
[Thanatos] grida ‘Tu che turbi le mie notti.. tu che amo + della mia halberd’
[Eldrun] grida “rrrrrrucucucucu”
[Whisper] grida ‘bebebebebebhhbebe beeehhh’

Silver scava una buca molto profonda….
Lazarus accende il registratore
[Thanatos] dice al gruppo ‘ma come… ho assoldato tutto il mud per fare il
coro……’
Sorridi a Thanatos.
Tu dici al gruppo ‘sei completamente matto!!!:-)’
Abbracci Thanatos.

[Thanatos] grida ‘Non lasciarmi ancora nell’incertezza…….’
Lazarus scatta come impazzito
[Whisper] grida ‘pezza pezza lezza lezzà
[Thanatos] grida ‘Il coro, il coro!!!’
[Eldrun] grida ‘rrrrrrucccucucccuccuuuuuù

[Thanatos] grida ‘Concedi graziosa la tua mano.. e sii sposa a Thanatos!’
[Whisper] grida ‘ano ano ano ano ‘
Silver sviene
[Eldrun] grida ‘urcaurcaurcaurcaurcaaaaaaà
Lazarus estrae la lupara e considera il punto dove mirare

[Whisper] grida ‘ding dong’
[Thanatos] alza la testa e grida forte
[Thanatos] grida ‘WHISPER!!! 47 mega all’immortalità….. occhio!!!’

[Thanatos] alza la testa e grida forte
[Thanatos] grida ‘Rispetto!!!!!!! :-))’
Thanatos fa vento a Silver
[Livio] grida ‘thanatos: prrrrrrrrr’
[Caesar] grida ‘Thanatos, insisti!!!!!!!!!!!!!!!!!!’
Tu gridi ‘Mio amato eroe, compagno delle mie avventure… a te che sei forte e
coraggioso, buono e leale… (ehm tralasciamo i difetti)’
[Thanatos] grida ‘Tutta invidia… perché Silver nemmeno vi guarda :-)’

[Caesar] grida ‘Silver, tieni duro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!’
[Thanatos] alza la testa e grida forte
[Thanatos] grida ‘WHISPER NIENTE RIMA PLEASE!!!!’
Lazarus imbavaglia Silver
Thanatos si rotola per terra dal ridere.
[Whisper] grida ‘Silver accetta: è meglio di niente!’
Tu gridi ‘a te che mi hai fatto scudo col tuo corpo tante volte…. e sei
morto per me senza mai fiatare….’
[Whisper] grida ‘are are arè
Thanatos arrossisce.
Tu gridi ‘Io dico di SI!’

Silver arrossisce
[Livio] grida ‘peccato, se avesse fiatato l’avrebbe ucciso il mob’
[Eldrun] grida ‘never say never….’
[Thanatos] alza la testa e grida forte
[Thanatos] grida ‘HUG Silver’
Baci dolcemente Thanatos.
[Caesar] grida ‘Gratz Angeli del Mud!!!!! :-)))))))))))))))’
[Thanatos] alza la testa e grida forte
[Thanatos] grida ‘Ehm.. adesso iniziamo una commovente cerimonia Tracia di
fidanzamento… la prima invitata è la master of magic…
GRIN’

Silver si stringe forte a Thanatos
[Thanatos] alza la testa e grida forte
[Thanatos] grida ‘La tradizone vuole che i promessi si bagnini nello stesso
sangue.. possibilmente NON lorò
[Thanatos] dice al gruppo ‘Laz, girati un secondo…’
[Thanatos] dice al gruppo ‘o castati darkness o quello che ti pare…’
Lazarus estrae il rasoio… è indeciso…
Silver arrossisce

Giocosamente, arruffi i capelli di Lazarus.
[Thanatos] dice al gruppo ‘CASTATI laz.. ho detto CASTATI.. non CASTRATI’
Thanatos si rotola per terra dal ridere.
Ti rotoli per terra dal ridere.
[Lazarus] dice al gruppo ‘non era per me….’
Lazarus sogghigna maleficamente.

Silver strofina la guancia contro quella di Thanatos.. ack ma perché non si
fa la barba???:-)
Thanatos ti mostra la lingua.
Ti rotoli per terra dal ridere.
Tu dici al gruppo ‘ok adesso andiamo a festeggiare…’
[Thanatos] dice al gruppo ‘sangue, sangue…’
Baci dolcemente Thanatos.

STORMBRINGER fu cooptato nello staff dirigenziale di LeU in virtù delle sue
notevoli conoscenze (era diventato immortale su Shadowdale l’anno prima della
nascita di LeU e fu lui a mostrare le possibilità del MUD
all’interessatissimo neofita Joy). Gli fu dato il 56esimo livello (tra qualche
mugugno) e gli furono affidate le quest. Ne fece molto poche (pur se belle) e
diede un apporto assai discontinuo.
Si rigenerò in un altro PC mortale (MarcoPisellonio) caratterizzando per
qualche tempo il gioco e mettendo a frutto le sue capacità tattiche e
conoscitive. Di fatto comunque non incise in LeU per come si poteva desiderare
e fu un peccato.

SYRGUTH portò nel MUD la fantasia e l’immaginazione che ci si può aspettare
da un regista teatrale quale egli è nella vita reale.
Generoso, poliedrico, ricco di risorse e spiritaccio mai domo, inseparabile
compagno d’avventure di Rinelkind, non perdonò mai a Joy una sua morte
durante una quest alle Terme nella primavera 1995 che egli attribuì ad un
errore dell’Immortale e propose persino uno sciopero dei giocatori di LeU.
Chiese di immortalare insieme a Diana e Benem & Rinelkind cucinarono loro la
quest di Kaxalandril dall’elegante e raffinata trama. Altro suo PC fu Nemrod.
Nel tempo, poco sperando in un cambiamento nell’impostazione gestionale del
MUD, si allontanò fino a scomparire.
Partecipò ad entrambe le Guerre Muddiche.

BRUTUS fu uno dei primissimi giocatori di LeU. Suo fu anche il personaggio di
Diana, sacerdotessa del Male. Grande conoscitore del MUD, portato al RPG
‘duro’, spesso in polemica con le scelte di Joy, contraddistinse i primi due
anni di LeU con osservazioni, trovate ed azioni sovente originali e
innovative. Molti furono i mob uccisi da Brutus per la prima volta nella
storia del MUD Grande trovata fu quella di cercare gli oggetti più rari e
ricercati e metterli all’asta senza le raffinatezze di adesso per il puro
gusto del RPG: a quell’epoca infatti grandi quantità di denaro non mancavano
a nessuno ed a nessuno interessava di guadagnarne di più vendendo oggetti
all’incanto. Brutus non solo girava con il wimpy *sempre* settato su off,
ma, di proposito, non è mai fuggito senza aver visto prima mettersi in salvo
tutti gli altri del gruppo e gli altri su questo sapevano di poter contare
ciecamente.
Va considerato tra le leggende di LeU.

PINDUS era un chierico della Prima Era di Leu. Amico di tutti e da tutti molto
amato. In possesso di un umorismo raffinato e singolare fu uno dei più
apprezzati tra gli Antichi. La sua quest per immortalare fu un classico
dell’avventura (la trovate negli Oggetti).
Pindus sposò Narhajana e come regalo di nozze ottenne dall’officiante Benem,
per l’intercessione di Whisper, di aver ridotta la statura perché era troppo
alto per la sua razza :-)
Di fatto si allontanò dal MUD dopo la Seconda Guerra Muddica anche se ogni
tanto lo segnalano dalle nostre parti…. :)

 

IL PRIMO ALBERO

Nella storia dei primordi di LeU il Primo Albero occupa un posto molto
importante perché, pur non nelle intenzioni del suo creatore, divenne un
simbolo, una sfida.

Era successo che Joy aveva ideato un paio di quest per le quali aveva creato
degli oggetti speciali. Dovendo però partire per una settimana di vacanza
pensò di creare un mob potentissimo (per allora) e lasciarlo lì a guardia
degli oggetti in attesa del suo ritorno.

Egli non aveva nemmeno preso in considerazione la possibilità che il fior
fiore dei PC di LeU considerasse questo mob come una specie di sfida.

Il S.S.I. (Servizio Segreto Imperiale, un’organizzazione allora presente in
quasi tutti i misteri e le beghe di LeU) sapeva che il Primo Albero era un
semplice supermob da guardia ed avvertì in tal senso ma ormai gli animi erano
riscaldati e la macchina non si poteva fermare.

Al Primo Albero pagarono un gravosissimo tributo di sangue i migliori
combattenti di LeU. Brutus vi morì svariate volte.

Qui di seguito trovate uno scritto che racconta della scoperta casuale del
Primo Albero e della constatazione della sua potenza.

11/02/95
Giovanni Gargani (Firenze)

—————————————–
Oggetto: Il Primo Albero

La mattinata è fresca, appena un po’ nebbiosa. Giro svagato per la piazzadi Alma… cerco la mia amata…. non si è ancora alzata.Allora urlo “Ehi… qualcuno ha bisogno del mio braccio e della mia spada”Incorporea la voce di Diana mi risuona nella mente (non mi abituerò mai!!).

“Certo.. sei pronto per essere summonato?”. Riempio d’acqua il barile,
controllo la bisaccia…. pozioni, pane, formaggio.. “SI DIANA, summon”
Una strana sensazione… lo stomaco che si infila nei calcagni…. le
budella che urlano il loro rifiuto….. la vista che si annebbia… e Diana
mi sorride… insieme a lei vedo Syrguth (vecchia pellaccia…), Minon (valido
pretazzo dall’aspetto vampiresco… sempre avvolto dal suo incantesimo di
oscurità), un emaciatissimo Cronos e Livio, il mago. Più indietro
Alesis.. col suo solito sorriso malinconico.
Cronos mi dice “Un maledetto albero mi ha ucciso perché ho cercato di
prendere della roba in terra vicino a lui.. Diana mi ha resuscitato ma ora
non riesco a recuperare le mie armi… mi date una mano ad ucciderlo?”
“Ah, certo…. mai accadrà che Thanatos si tiri indietro….”
Guardo l’albero… brilla di luce propria e l’aria intorno a lui sembra
lacerata da forze arcane…. diavolo… ho come il sospetto che sia
magico… mentre penso questo l’albero mormora delle strane parole… e le
sue foglie diventano più terse “Dannazione… si cura anche da sé!!” dice
Diana. Io la guardo… anche se non è bella come la mia Silver… è una
donna affascinante… maga, chierica e guerriera…..hehehehe, i pezzetti
dell’ultimo che le ha rivolto un complimento pesante sono ancora sparpagliati
per la taverna di New Thalos….. per la prima volta mi sembra spaventata…
ma è un attimo… la mia anima di guerriero ormai ha annusato il sangue.
Tolgo lo zaino.. smetto di usare lo scudo e tiro fuori l’arma delle grandi
occasioni… lo spadone dei giganti…. un arma così imponente che perfino
io devo usare 2 mani per impugnarla… un umano (scusate, forse non l’ho
detto… mia madre era una gigantessa… ) non riuscirebbe nemmeno ad
alzarla da terra senza un incantresimo di forza), e la impugno (e firmo così
la mia condanna a morte… ma ancora non lo so).
Diana espone il piano di battaglia… “Syrguth attaccherà in prima linea..
sarà lui a prendere i primi colpi.. poi, se le cose si mettono male,
Thanatos passerà in prima linea.. se si mettono male ancora…. siamo
morti. L’albero deve essere continuamente caricato.” (ma forse non sapete
cos’è una carica (bash) ….i maghi o comunque tutti coloro che usano
incantesimi hanno bisogno di concentrazione…. Certo, sono abituati a
lanciare incantesimi combattendo… ma se un guerriero li carica di solito per
un po’ non riescono… due guerrieri del livello mio e di Syrguth possono
impedire a un mago di lanciare incantesimi per tutto il combattimento).
Sorrido… “Non preoccupatevi… voi chierici… pensate a curare…
curate finché le vostre risorse magiche.. il mana o come cavolo lo chiamate,
non saranno esaurite..e allora combattete.. usate i pugni, gli sputi i
calci…. ma combattete…”
Cominciano a lanciare su me e Syrguth ogni sorta di incantesimi di
protezione…. l’aria intorno a noi è frantumata dalle forze magiche… i
capelli mi si rizzano sulla nuca….. ho bisogno della magia…. ma non
credo mi ci abituerò mai del tutto.. la mia spada ronza e brilla possente..
Syrg mi chiede se ho niente di meglio della halberd per lui…”No, Syrg.. ma
anche la halberd è una buona arma” (Ancora non so quanto sia vero quello che
sto dicendo).
Alla fine, “ghajgabraal” mormora diana.. e Syrguth inizi a risplendere..
“ghajgabraal” mormora ancora, ed io comincio a risplendere… un cenno di
intesa a Syrguth… è l’ultima volta che lo vedo vivo… ma ancora non lo
so…. Syrguth attacca.. l’albero è scosso, io attacco… e la mia spada
non lo colpisce!!!!! La magia che avvolge l’albero la fa deviare… ma
Syrguth lo colpisce… la halberd, per Dio.. meno potente… ma più
magica… getto via lo spadone.. impugno la halberd.. ma il tempo passa..
l’albero ha pochi graffi, ma Syrguth sanguina…. Diana non lo sta
curando… evoca una tempesta di pietre…. e l’albero se la ride ancora….
ah, ecco.. Syrguth si riprende.. grazie Minon… finalmente impugno la
halberd.. nel frattempo continuo a carica
re.. se l’albero riesce a curarsi è la fine siamo tutti morti.. ecco lo
colpiso anch’io.. e gli faccio male per Dio gli faccio male…
Non quanto però ne fa lui a Syrguth… muore davanti ai miei occhi… e
prima che possa fare anche solo il gesto di salvarli muoiono Cronos,
Livio, Alesis…. non vedo più nulla.. solo l’albero e la halberd….
sento Diana che urla “FUGGITE” ma sono ancora sporco del sangue di
Syrguth….. e l’albero adesso sanguina o come cavolo si dice di un albero…
non posso scappare.. continuo a caricarlo e colpirlo… DIO MIO se fa male….
la mia corazza sembra un velo da sposa di fronte ai suoi colpi…. Alesis è
morto e non può curarmi..
Minon dove sei? Diana dove sei?… Non vedo quasi più nulla.. ora il
sangue che mi ricopre è il mio… ma forse ce la faccio…. anche se mi
sento sempre più debole…. ancora lo colpisco, per Syrguth, per Cronos, per
Livio, per Alesis…..
Cado a terra…. e mi chiedo se oggi è un buon giorno per morire…. ho
tanta voglia di chiudere gli occhi e abbandonarmi….
“judicandus qafhq”.
Le mie ferite smettono di sanguinare… grazie Minon… tu sei ancora qui
con me, almeno non morirò da solo …..lancio un urlo di guerra…
Mi rialzo, l’albero incombe su di me.. è squarciato lo carico e …

Il buio.

Poi….
il piano astrale… una debolezza infinita….
sbatto gli occhi… Diana mi ha resuscitato…. ancora una volta ho beffato
la morte…. ma la morte ha lasciato su me un segno indelebile… mi sento
più vecchio…. e un freddo mostruoso è nel mio corpo. Diana mormora parole
magiche.. il calore scorre di nuovo in me…. Thanatos ha ancora una volta
sconfitto il suo nome…. ma si avvicina il giorno dell’ultima battaglia….
e non so se avrò le forze per vincerla, ma nessun mortale sceglie il proprio
destino…
sono un guerriero… e l’unica strada che conosco è percorsa dalla morte,
la mia o quella dei miei nemici… e qualunque di esse venga la accolgo
gridando una sfida e una bestemmia.

Thanatos

13/02/95
Michele Di Gaetano (Roma)
—————————————–
Oggetto: Il Primo Albero Di Diana

Visto che sull’albero tutti han detto la loro …. Diana la racconta a
modo suo…

La giornata non era delle più felici… Il giorno prima le parche si
erano fatte beffe di me, nessun Dio mi poteva aiutare e nessun chierico
avrebbe osato se fosse stato presente… avevo pagato con la vita l’aver
osato sfidare Zues…

Il pomeriggio precedente, per essere quanto mai leale avevo anche perso
l’occasione di vincere una sfida contro il tempo… Così gironzolavo per le
foreste del mondo ancora conosciuto cercando di curarmi le ferite, prima di
tutte quella nell’orgoglio…

Improvvisamente il più potente di tutti gli dei Mercurio (altrimenti noto
ai blasfemi come Telecom) decide di sospendere la mia vita per un po’… poi
finalmente mosso a compassione dalle mie preghiere mi riporta in vita.

Mi ritrovo dov’ero, ma intorno a me odo sconsolate urla di dolore ed
afflizione… Un altro stava varcando i confini dell’Ade: Cronos il suo nome.

Spinta dal mio ormai esacerbato odio nei confronti delle parche decido di
combattere anche questa battaglia… mi reco presso i resti dello
sventurato e raccolte tutte le mie forze impegno la selvaggia lotta con la
maledetta dea che toglie a noi umani la vita… Per ben due volte Ella mi
ride in faccia e si fa beffe dei miei tentativi di strapparle dalle grinfie
lo svanturato… Poi infine, grazie agli omaggi dei numerosi accorsi al letto
di morte uso l’arma piu’potente che ho a mia disposizione, la sua stessa
cupidigia… e versandole un obolo più congruo di quello inizialmente
devoluto allo scopo, riesco a riscattare l’anima di Cronos.

Sono sfinita, la lunga battaglia mi ha prostrato ma sono sodisfatta: un
altro trionfo delle mie forze contro i crudeli dei…

Passano i momenti peggiori… la lucidità torna a me insieme con la visione
un po’ sfumata di colui che ho salvato…

Mi è grato, riconoscente, ma … ogni suo avere giace ai piedi dell’albero…

Cerco più volte di dissuaderlo dal tentativo di recuperare il tutto, ma Lui
ed i suoi amici sono disposti a rischiare nuovamente la vita per quei beni
terreni…

Nonostante ogni considerazione prudenziale ispirata dai ripetuti attacchi
di Mercurio (Telecom) nei confronti miei, del prode Syrguth e di Livio alfine
decidiamo di tentare la sorte… Siamo pochi, cerchiamo appoggi…

Alesis nel suo ingenuo candore si offre per sostenere anch’egli il suo ruolo
con Syrguth… È consapevole di non averne le forze? Non lo so, ma in
ogni caso tutti noi sappiamo che dovremo soffrire in questa battaglia…

Poco dopo anche il perfido e furbo chierico Minon si unisce a noi… Egli
curerà solo, per cui è conscio di dover al massimo sopportare solo degli
effetti collaterali della battaglia…

Abbiamo programmato tutto, Syrguth sosterrà lo sforzo maggiore, poi Alesis,
mentre Livio e Cronos colpiranno con i loro poteri l’albero maledetto…

Il mio ruolo è duplice, sinché Minon sarà in grado di curare Syrguth io
userò i miei poteri occulti sull’albero, poi prenderò il suo posto per
curarlo… Preparo le mie pergamene per le cure e scrivo già il nome di
Syrguth la dove serve, il modo da non avere esitazioni su chi curare…

Minon ci dice di poter garantire con buone probabilità 2 cure sul prode
guerriero, una da fare dopo il primo scontro ed una da fare al terzo cozzo!

Per cui io mi preparo ad invocare le meteore per i primi tre cozzi, sapendo
di avere poi il potere necessario per altri 2 interventi curativi…

Un altro prode si unisce la gruppo: Thanatos… si ristudia la strategia…
Io all’inizio santificherò sia Syrguth che Thanatos e poi si procederà come
da accordi….

So che i miei poteri saranno ridotti da quest’evento… e così decido di
evitare di invocare le meteore per tre volte, onde poter curare…

Si parte… un momento di panico, Mercurio rinnova i suoi attacchi su di
me…
Non sono letali questa volta, ma mi fanno perdere tempo prezioso…

In ogni caso per due volte le Meteore partono… nel frattempo Syrguth è
già ai limiti… sento le parole di Minon e vedo che Syrguth si riprende…
penso:
Minon è in ritardo… ho un altro po’ di tempo prima di dover subentrare…

Finalmente la prima delle mie invocazioni è accolta ed uno sciame di
meteore arriva sulla chioma dell’albero… Vedo che Minon non riesce più ad
invocare il suo dio… Leggo rapidamente la pergamena col nome di syrguth…
quando ottengo l’effetto Syrguth è morto ed ho sprecato tempo…

Nel frattempo sono stata duramente colpita… potrei reggere ancora, si,
resto… vedo crollare intorno a me i miei amici… Ed un altro grosso colpo
arriva su di me… devo fuggire, nel farlo urlo scappate!

Sono al sicuro…. grosse quantità di sangue escono dalle mie ferite… ma
cedo il posto ad un altro eroe che cerca di portarmi li i corpi degli
sventurati affinché io possa di nuovo combattere le parche per loro…

Ma egli deve abbandonare l’impresa, un sortilegio gli impedisce di assolvere
il compito… e mi ripassa la responsabilità di decidere..

Uso una pozione per riprendere vigore ed oso affrontare l’incognita: se
andrò di nuovo sotto l’albero da invisibile, sarò attaccata?

Tutto bene i corpi dei miei compagni sono li… ed altri mi danno i doni da
recare agli dei per strappare le vite alla morte…

Dilemma: per chi impegnare il primo sforzo?

Come già fatto altre volte la mia concezione della vita mi impone una
scelta precisa: Thanatos, che è stato coinvolto per ultimo ed era forse meno
cosciente del pericolo…

L’offerta viene subito gradita e la mia debilitazione dura poco, Minon usa
i suoi poteri per farmi riprendere… utilizzo un’altra pozione… e sono
pronta ad un nuovo tentativo…

Chi? Livio ormai ha già preso da solo la sua decisione ed ha reso vano ogni
mio tentativo… Alesis pure… la scelta e tra Cronos e Syrguth…
Syrguth penso tra me… sarebbe più giusto, però penso… Egli è un
guerriero, può sopportare meglio l’oneroso compito di riprendersi… decido
per Cronos… tutto va bene…

Ho ancora un’altra pozione… spero che Minon mi riabiliti anche stavolta,
così farò in tempo anche per Syrguth… attesa vana… giaccio debilitata
sinché non ho le forze per riprendermi da sola… non so se Syrguth è
ancora li che cerca di sottrarsi all’Ade o no… non importa, uso la pozione
e pronuncio le sacre parole, i doni da offrire li ho… Ma è tardi
ormai… Syrguth è gia stato preso da Cerbero e traghettato….

Diana

(segue LeU Perduta 3 )

 

.

Condividi

Permalink link a questo articolo: http://leu.uaiz.it/leu-perduta/leu-perduta-2/

Lascia un commento