La Spada Rossa, prosegue la storia di Deliana

Questo Forum e' strettamente RPG, qualsiasi messaggio non attinente verra' spostato o cancellato.
Rispondi
Avatar utente
kelon
Iniziato
Messaggi: 31
Iscritto il: ven ago 09, 2013 3:40 pm
Classe: Guerriero

La Spada Rossa, prosegue la storia di Deliana

#1

Messaggio da kelon » mar ago 20, 2013 9:07 pm

La Spada Rossa, prosegue la storia di Deliana

Era passato molto tempo da quando Deliana era partita, per ritrovare se stessa, ma anche per vedere se poteva ora, dopo molto tempo vivere e sopravvivere senza gli spettri che da sempre la circondavano.
Gli inizi non furono facili, perche senza gli spettri a proteggerla poteva fare affidamento solo sulle sue arti magiche.
col tempo apprese che il dono magico che possedeva non era cosa da poco, e che se ben incanalata, la sua energia magica era devastante, per il nemico come per lei stessa.
ben strana e' la magia degli elfi scuri, ti rende possente, porta morte e sterminio incalcolabili, ma se si perde il controllo sulla magia, essa ti consuma, dapprima nel corpo, e poi nell'anima.
Deliana faceva questo sentiero con uno scopo preciso: la spada rossa che suo padre portava con se, e che le avrebbe donato solo quando egli fosse sicuro che sua figlia ne sarebbe stata degna. accompagnata dal fedele amico Ulysses, che mai la aveva abbandonata, si diresse a nord, nelle terre degli orchi, dove il suo piu caro amico viveva, come discepolo, per apprendere la loro arte magica.
La parte piu difficile fu' trovare il giusto equilibrio tra l'uso della magia oscura, e l'influenza nefasta di quest'ultima su di lei, intuendo che nel momento della debolezza fisica, la dove la stanchezza e il bisogno di riposo pretendevano il giusto tributo, proprio li si celava la vera forza di questa magia, una magia potente, ma che a quei livelli solo pochi osavano padroneggiare.
fu durante uno screzio che gli orchi ebbero con gli elfi oscuri, che Deliana e Ulysses fecero ritorno in patria, e qui Deliana rivide suo padre. gli elfi scuri non amano esternare i proprio sentimenti, e suo padre non faceva certo eccezione, ma Deliana decise comunque di mettersi al fianco del padre, per dimostrare finalmente che lei aveva raggiunto una sicurezza e una padronanza della magia che non dipendeva dagli spettri, ma da lei stessa.
alla fine della guerra, che vide gli elfi vittoriosi, suo padre le riconobbe il giusto valore, e dono' infine la spada a Deliana, che pote' cosi far finalmente pace con se stessa, ora che non aveva piu niente da dimostrare.
era tornata in patria, e ora che Ulysses era tornato ad addestrarsi con gli elfi, per apprendere l'arte della battaglia con le lame, lei pote' finalmente tornare ai suoi progetti iniziali, e si diresse al monastero di Shillien, per divenire un' adepta della Dea, e per poter invocare le sue benedizioni e le sue cure.

lieto fine?
non c'e' un lieto fine nemmeno stavolta, mi dispiace.
la lunga lontananza dai Dreamhunter aveva fatto si che il clan fosse caduto in disgrazia.
nessuno si fregiava piu di appartenere ad esso, e da li fu presa la decisione di riorganizzare il tutto, ripartendo da lei stessa e dal caro amico.
Mariah era diventata le leader del clan, e lei rispetto' questa decisione, vista la sua lunga assenza, accettando quindi il ruolo di braccio destro, e impegnandosi a far rifiorire il suo antico clan.
Ma questa e' un altra storia

DELIANA
The Queen Of DreamHunters

Avatar utente
Amberle
Cadetto
Messaggi: 73
Iscritto il: mar lug 30, 2013 8:39 pm
Classe: Mu/Cl

Re: La Spada Rossa, prosegue la storia di Deliana

#2

Messaggio da Amberle » mer ago 21, 2013 3:10 pm

Oh caro Amico Kelon,
questa storia purtroppo mi ricorda la disgraziata vita di mio padre...Seliman l'Oscuro.
Affascinato dalla potenza delle forze oscure, si abbandono' ad esse giacendo con mia madre, la piu' potente sacerdotessa del Mutevole, che aveva in progetto di conquistare tutte le terre conosciute.
Ma ... la zia sara' ben lieta di parlarti di cio' che accadde e degli eventi che cio' comporto'.
Amberle l'Ellcrys degli Eleandil

Rispondi