Regolamento parte 2 (versione 2.92) [OLD]

Questo Forum riporta le Regole di Gioco di LeU e le ultime notizie che è bene avere a portata di mano.
Rispondi
Avatar utente
Coltrane
Site Admin
Messaggi: 9
Iscritto il: ven gen 06, 2017 4:38 pm
Classe: Psionico

Regolamento parte 2 (versione 2.92) [OLD]

#1

Messaggio da Coltrane » dom ago 13, 2017 4:09 pm

"REGOLE PARTE DUE": Regole di ingaggio, possesso di mob e di loot.

Art. 6: Possesso di un mob (‘diritto a un mob’)

Un mob possiede due stati fondamentali: 'libero' (non in combattimento con uno o piu’ pg)
e 'occupato' (in combattimento contro uno o piu’ pg). Un mob in combattimento contro altri
mob non seguaci di altri giocatori si considera libero.

Tranne che in casi regolamentati ad hoc e separatamente, un qualsiasi mob libero non
poato in area preclusa (es. un area quest gia’ occupata) puo’ essere attaccato.

Lo stato di un mob libero cambia, diventando 'occupato' nel momento in cui esso viene
attaccato da un pg o in cui esso attacca un pg. Un mob occupato ha sempre un 'possessore iniziale',
che e’ il personaggio che lo ha attaccato per primo o che e’ stato attaccato da esso.

Il possesso si estende a tutti i personaggi gruppati con il possessore iniziale.

Il possesso di un mob puo’ essere conquistato SOLO attaccando il mob o venendo attaccati da esso.

La mera presenza di uno o piu’ personaggi nella locazione del mob o in locazioni adiacenti
non comporta alcun diritto di 'prenotazione' sullo stesso.

Il possesso del mob:

- Permane al gruppo che lo ottiene finche’ rimanga almeno un personaggio in combattimento contro
il mob (anche se il tank muore).

- Decade (il mob torna “libero”) se il mob non e’ piu’ ingaggiato (es. tutto il gruppo fugge o
muore senza aver ucciso il mob), o se il mob fugge o si teleporta.

- Se durante un combattimento un mob switcha su un membro di un secondo gruppo, il primo
gruppo perde il diritto ad esso.

- Se il mob viene ucciso con armi da lancio, senza che fosse ingaggiato in fisico da alcuno, il mob
appartiene a chi ha inflitto il colpo finale.

Fanno eccezione alle regole esposte in questo articolo i casi in cui lo stato
e/o il cambio di stato del mob sono esplicitamente regolati da codice (es. Erranti).


Art. 7: ‘Looting’ di un mob, diritto agli oggetti trasportati da mob

Per ‘looting’ di un mob si intende il prendere oggetti (di qualsiasi tipo) contenuti nel cadavere
di mob uccisi. Tali oggetti costituiscono il ‘bottino’ (o ‘loot’) del mob.

Il diritto al mob chiarito in art. 6 ('possesso di un mob') implica quello al possesso del cadavere del mob
(qualora ucciso) e del bottino/loot presente nel cadavere stesso, indipendentemente da chi raccolga
materialmente tali oggetti.

Il diritto al possesso degli oggetti presenti nel cadavere/mucchio del mob permane finche’ il gruppo
che possedeva il mob rimane nella locazione del cadavere.
Continua a valere anche se il cadavere/mucchio si scioglie, lasciando gli oggetti a terra.

Se tuttavia il gruppo si sposta di locazione lasciando gli oggetti a terra,
perde il diritto ad essi. In tal caso gli oggetti “tornano in gioco”, ovvero sono liberi ed
equivalenti a un qualsiasi oggetto posto a terra, per cui possono essere raccolti da chiunque.


Art. 8: Diritto ad oggetti e mob dietro porte/passaggi mob

Se un determinato oggetto o mob e’ accessibile solo entro lo svolgimento
di una quest fissa iniziata (ossia, si trova in area riservata) esso appartiene di diritto
unicamente ai legittimi possessori della quest
(per le regole di quest vedi ‘help Regole Parte Tre’).

Un qualsiasi oggetto o contenitore o mob posto in area libera ed accessibile
senza dover ricorrere a chiavi (o analoghi), puo’ essere lecitamente raccolto (ucciso) da chiunque,
a meno che non si tratti di oggetti di proprieta’ di qualche altro personaggio
o necessari per lo svolgimento di una quest in corso.

Un qualsiasi oggetto o contenitore o mob posto in area libera MA
accessibile SOLO solo usando una chiave (o equivalente) appartiene di diritto
al legittimo proprietario della suddetta chiave (o equivalente), in modo temporaneo.
Esempi di questo genere sono: mob dietro porta chiusa a chiave, oggetto dentro contenitore
chiuso a chiave, oggetto a terra dietro passaggio segreto chiuso a chiave, etc.

Tale diritto decade dopo 10 minuti. Se l'oggetto/contenitore/mob non e' stato
preso/ucciso, il possessore della chiave e' tenuto a consegnare la chiave al primo che la richiede.

Conservare chiavi indispensabili a svolgere task in aree libere restando inattivi e'
considerato danneggiamento del gioco altrui, e pertanto severamente sanzionabile.

Un oggetto lecitamente raccolto da un pg non e’ piu’ libero, ma si considera appartenente al pg
medesimo.


Art. 9: Looting di un contenitore (diritto a oggetti posti in un contenitore)

Per ‘looting’ di un contenitore’ si intende prendere oggetti posti dentro un contenitore.
Il looting di un contenitore puo’ essere effettuato dal legittimo proprietario del contenitore,
definito alle modalita dell’articolo precedente. Ossia:

- Se il raggiungimento di un contenitore fa parte dello svolgimento di una quest,
e quindi si trova in area riservata, il suo looting puo’ essere effettuato solo
da uno dei legittimi possessori della quest
(per le regole di quest vedi ‘help Regole Parte Tre’).

- Se il contenitore si trova in area libera e puo' essere aperto solo tramite chiave,
il diritto al looting del contenitore appartiene al legittimo possessore della chiave
(secondo le regole di possesso di un oggetto, vedi art. 7 ed 8).

Nei casi in cui il contenitore sia in area libera e puo’ essere aperto senza utilizzo
di altri oggetti, non esiste diritto al looting, ovvero gli oggetti nel contenitore
apparterranno al primo che li prendera’.


Art. 10: Furto di mob e/o di loot

E’ considerato danneggiamento di altri giocatori, e quindi sanzionabile,
l’impossessarsi di risorse di qualsiasi genere (es. scatole, oggetti, diamanti, coins, gemme)
tramite uccisione e/o presa del bottino (‘loot’) contenuto nel cadavere di mob (
posti in qualsiasi area) ai quali non si ha diritto (pratica dello ‘squalaggio del mob’).

Il diritto ai mob comprende quello alle gemme/diamanti ottenuti alla loro morte e
agli oggetti da essi trasportati (vedi art. 2 looting di un mob). Il furto di mob
comporta quindi il loro rimborso, maggiorato nei casi in cui si ravveda un intento volontario
di danneggiare da parte dell'autore del furto.

Risorse prese dal cadavere di mob al quale non si aveva diritto,
cadavere incluso (a fini di resurrect o altro sfruttamento) devono essere restituite
immediatamente al legittimo possessore. La mancata restituzione puo’ essere
segnalata all’attenzione degli organi di Giustizia.


Art. 11 – Mob di aree limitate

E’ contrario al regolamento, quindi punibile, attirare mob fuori dalla loro
area di appartenenza per aggirare il limite di punti gemma.


Art. 12 – Mob speciali: Erranti e saga ‘Angeli e Demoni’

a) In deroga a quanto stabilito all’art. 1, un Errante e' di proprieta'
del gruppo (o del singolo) che lo attacca per primo per 20 minuti a partire dall’istante
di primo ingaggio.
Nell’arco di questi 20 minuti il personaggio che ha effettuato il primo ingaggio dell’errante
e tutti coloro che sono gruppati con lui sono tenuti a non attaccare mob dotati di
risorse di gioco (scatole, gemme, pozioni, pergamene) e a non impegnarsi in
altre corse e/o quest.
E’ consentito invece uccidere mob presenti nella zona in cui si trova l’Errante
(ad es per "pulire" il campo di battaglia).

Il diritto all’Errante permane anche se il il personaggio che ha effettuato il primo
ingaggio e quelli gruppati con lui escono dalla zona o muoiono.


b) Gli erranti della saga 'Angeli e Demoni' sono regolamentati in modo speciale come segue:
Dal momento in cui un gruppo ingaggia l'Errante, ha 30 minuti di tempo a disposizione per portare al termine
lo scontro e sconfiggerlo. Al termine del 30mo minuto il mob e' automaticamente interdetto per
dieci minuti in base al sistema di TAGGING.

Qualsiasi altro gruppo tenti di affrontare l'Errante liberatosi dal diritto del gruppo precedente,
dovra' sottostare alle stesse condizioni.

c) E' assolutamente e severamente vietato interferire con il gruppo che affronta l'errante
in qualsiasi modo, INCLUSO il semplice trovarsi nella stessa locazione del gruppo avente diritto allo scontro.
Si rammenta che gli erranti non sono locabili, portalabili, etc. e la loro presenza puo' essere rivelata
SOLO tramite un echo world.

Rispondi